venerdì 23 dicembre 2016

Serene Feste e Felice Anno Nuovo. Buon Capodanno 2017! Auguri!



Cari amici vicini e lontani, di carne e di web, cari passeggeri in fermata, in transito, in andata, in ritorno, in andata e ritorno,  per un po' non verranno pubblicati nuovi post. 

Riprenderò nel 2017... Vi aspetto 

Grazie di cuore per essere stati con me un altro anno.

Buone feste a tutti voi e ai vostri cari

Vi abbraccio tutti con tanto affetto

Vi auguro e auguro al mondo serenità

Vi saluto con "Il discorso di fine anno", una bella iniziativa di condivisione lanciata dal Cavaliere Oscuro del Web qui  su Web sul Blog qui  . Tutti invitati fino al 6 gennaio a dire la vostra, a far sentire la vostra voce, a stare insieme.


“Rimanere indifferenti alle sfide che si presentano è imperdonabile. Se lo scopo è nobile, che sia realizzato o no nel corso della nostra vita, è del tutto irrilevante. Quello che dobbiamo fare, di conseguenza, è sforzarci e perseverare. E non rinunciare mai.”
 XIV Dalai Lama

Carissimi Buon Anno Nuovo 2017

mercoledì 21 dicembre 2016

In the neighborhood: un Nescafè con i miei primi vicini, Valeria Genua Condò, Fortunato Violi e Vera Giurato.


Avere buoni vicini di casa è come avere una casa più grande.
Proverbio cinese


Nei miei numerosi traslochi, vuoi per forza maggiore e poi per scelta a volte obbligata, ho sempre pensato di essere una vicina, vi potrà sembrare un concetto banale, eppure è diverso il pensare di “avere dei vicini” ed essere invece consapevoli di “essere noi dei vicini” per gli altri.
Cambia profondamente, non trovate? Il luogo più comune è quello di evitarli, i vicini.

domenica 11 dicembre 2016

Marceline Desbordes-Valmore... Il Poeta della domenica.


maria luisa spaziani traduzioni
«So bene che le donne non dovrebbero scrivere; ciononostante, io scrivo.»


Souvenir

Quand’egli impallidì una sera, e la voce tremante
sul nascere di un suono si spense all’improvviso;
quando i suoi occhi alzando la palpebra bruciante
mi presero d’un male da cui lo pensai preso;
quando i suoi tratti più struggenti, ardore
d’un fuoco che non può mai declinare
mi s’impressero vivi in fondo al cuore,
lui non amava: ero io ad amare.

da Liriche d’amore

mercoledì 7 dicembre 2016

Cortana: Pensavo fosse amore e invece…



“A volte è così rassicurante essere abbracciati da qualcuno, non credi? È così bello! Non è bello per niente. Fa male.
Come un taglio?
Come un ustione. Come quando sei in mezzo alla neve, non senti più i piedi, rientri in casa e ti si congelano.”
da Lars e una ragazza tutta sua



Noi da soli non sappiamo stare, penso, non vale per tutti, ma si tratta di eccezioni che confermano la regola. La règola è anche un’asse di legno e quando sei solo, questa règola, ti picchia di continuo in testa. E il “non stare soli” ha a che fare con l’amore, che è tante cose, un’unica parola per indicare troppe sfumature, troppi sentimenti, veramente troppo! 
Non parlo spesso dell’amore, anche se poi, a pensarci bene, ogni cosa che si fa è un fatto d’amore. Ne avevo già parlato in “l’amore è un demone” qui, per arrivare alla conclusione che: 

L’amore è troppo pesante per una persona sola!

Torna su