domenica 30 novembre 2014

I Poeti della domenica... Poesia giapponese





Kono michi ya
Aruku hito nashi ni
Aki no kure                 
            Bashō Matsuo
                   (1644-1694)

mercoledì 26 novembre 2014

Webar: ospiti stasera Lella Costa e Nick Drake


…per chi arriva, per chi è di passaggio, per chi vuole trattenersi sorseggiando un buon vino o gustare una birra, per chi non ha sonno e chiede un caffè
… e le delizie gastronomiche, gli amici, gli ospiti, la musica dal vivo, mentre la moka gorgoglia, e il giusto calore al Webar

Oggi Terlano bianco e cestini di pasta brisée ripieni con crema al parmigiano...   Intanto...


domenica 23 novembre 2014

mercoledì 19 novembre 2014

"Visioni tra le rocce": i naturisti del Monte Verità e i fotografi Georges-Louis Arlaud e Marcel Meys al Museo Nazionale della Montagna di Torino

Monte Verità "Colono", primi del '900
Partivano a piedi indossando sandali da monaco, partivano dalla Germania a piedi verso la terra “dove fioriscono i limoni”. Definivano così la nostra “bella” Italia le straordinarie penne dei grandi viaggiatori, oggi l’avrebbero battezzata la terra dove fioriscono gli “zucconi”, ma si sa, ci sono ecosistemi fragili che mutano. Erano giovani talentuosi, figli della ricca borghesia nordeuropea, laureati cum laude, quelli che marciavano a Sud sognando una vita panica, un luogo dove celebrare lo spirito e liberare il corpo.

domenica 16 novembre 2014

mercoledì 12 novembre 2014

Webar: ospiti stasera Hans Magnus Enzensberger e Caparezza


…per chi arriva, per chi è di passaggio, per chi vuole trattenersi sorseggiando un buon vino o gustare una birra, per chi non ha sonno e chiede un caffè
… e le delizie gastronomiche, gli amici, gli ospiti, la musica dal vivo, mentre la moka gorgoglia, e il giusto calore al Webar


sabato 8 novembre 2014

Star Trek alla Nasa: si sperimenta sul motore a curvatura. In Italia si tagliano i fondi all'Infn.


«Spazio, ultima frontiera. Eccovi i viaggi dell'astronave Enterprise durante la sua missione quinquennale, diretta all'esplorazione di strani, nuovi mondi, alla ricerca di altre forme di vita e di civiltà, fino ad arrivare laddove nessun uomo è mai giunto prima», si aprivano con questa frase gli episodi della serie televisiva di fantascienza Star Trek, e noi sognavamo di viaggiare nella galassia infinita, in un universo fantascientifico guidati dal focoso capitano James Tiberius Kirk, di muoverci a velocità warp curvando lo spaziotempo. Eravamo proiettati al 2063, a quel lancio di prova  del 5 aprile che segnava la nascita del primo motore a curvatura del pianeta Terra costruito dal Dott. Zefram Cochrane. Mentre noi balzavamo dal divano al frigorifero a fattore 9.6 per non perdere la scena, la Terra incontrava Vulcano e il signor Spock entrava nelle nostre case con la stessa disinvoltura con cui la vicina (sarebbe stata senza dubbio una “romulana”) bussa alla porta per chiedere dello zucchero.
A quasi 50 anni di distanza da quella memorabile prima puntata, al Johnson Space Center della NASA a Houston, come in una sorta di Ritorno al futuro, l’antenato del dott. Cochrane sta studiando la possibilità di costruire il motore a curvatura del 2063. 

mercoledì 5 novembre 2014

La vita di Adele di Abdel Kechiche un’anno dopo. L’amore non perdona!

"Adèle" - Scena da Vita di Adèle 
«Ho perdonato errori quasi imperdonabili, ho provato a sostituire persone insostituibili… Ho agito per impulso, sono stato deluso dalle persone che non pensavo lo potessero fare, ma anch'io ho deluso. Ho tenuto qualcuno tra le mie braccia per proteggerlo... Ho riso quando non era necessario, ho amato e sono stato riamato, ma sono stato anche respinto. Sono stato amato e non ho saputo ricambiare. Ho gridato e saltato per tante gioie, tante. Ho vissuto d'amore e fatto promesse di eternità, ma mi sono bruciato il cuore… Ho pianto ascoltando la musica o guardando le foto. Ho telefonato solo per ascoltare una voce… Ho di nuovo creduto di morire di nostalgia e... ho avuto paura di perdere qualcuno molto speciale (che ho finito per perdere)...»


Torna su